• Home
  • Laser world of Photonics, a giugno a Monaco

Laser world of Photonics, a giugno a Monaco

This post is also available in: English (Inglese)

Dopo i record di espositori e visitatori del 2017, Katja Stolle, Project Manager di LASER World of PHOTONICS, punta a un’ulteriore crescita nel 2019. Oltre al salone, dal 24 al 27 giugno 2019 i visitatori troveranno un congresso orientato al futuro, con sette conferenze e oltre 5.000 esperti da tutto il mondo. A Monaco di Baviera attendono oltre 1.300 espositori da circa 45 Paesi. Un settore in forte crescita è quello della visione e della sensoristica: oltre alla conferenza “Optical Metrology” organizzata da SPIE, è in programma la conferenza “Imaging and Applied Optics” della OSA. Così nel 2019 per la prima volta avranno luogo sette conferenze. A tracciare una panoramica dei temi principali che saranno trattati durante l’evento è Katja Stolle, Project Manager di World of Photonics: “Visione e sensoristica sono le tecnologie che aprono la strada a processi di produzione con un alto grado di automazione e qualità nell’ambito dell’Industria 4.0, pertanto sono molto richieste in tutti i settori. Attualmente registriamo anche un forte impulso dall’industria automobilistica, spinta dalla mobilità elettrica e dai veicoli autonomi. In questi segmenti le tecnologie ottiche guidano lo sviluppo. I veicoli autoguidati hanno bisogno di telecamere, sistemi LIDAR e radar, moltissimi sensori a bordo, oltre a sistemi di comunicazione ed elaborazione dati. Nessuna di queste tecnologie potrebbe esistere senza la fotonica. Anche nella produzione di batterie ad alta tensione, nei motori elettrici e nella costruzione di veicoli elettrici leggeri, il laser è una tecnologia abilitante”. Il programma scientifico è di grande interesse, sia per i relatori sia per gli argomenti in scaletta: la grande novità è la conferenza “Imaging and Applied Optics” di OSA, alla quale si affianca la “European Conference on Lasers and Electro-Optics and the European Quantum Electronics Conference” (CLEO®/Europe – EQEC) incentrata sulla ricerca di base nella tecnologia laser e nell’ottica quantistica. Le lavorazioni laser industriali e l’Additive Manufacturing saranno trattati nella conferenza della WLT “Lasers in Manufacturing”. La European Optical Society (EOS) illustrerà nel convegno “Optical Technologies” gli sviluppi nella produzione di sistemi ottici e introdurrà la nuova frontiera tecnologica dell’optofluidica. SPIE Europe organizza ben due conferenze, una su tecnica di misura e visione ottica, l’altra sulle tecnologie ottiche digitali. Inoltre, insieme a OSA, propone le European Conferences on Biomedical Optics (ECBO), dove si parlerà di processi ottici innovativi in campo biomedicale. Principale esponente scientifico sarà il prof. Karsten Danzmann, direttore dell’Istituto di Fisica Gravitazionale
dell’Università di Hannover e direttore dell’Istituto Albert Einstein.