• Home
  • L’industria tedesca delle macchine utensili è in corsa per un anno record

L’industria tedesca delle macchine utensili è in corsa per un anno record

This post is also available in: English (Inglese)

Gli ordini ricevuti dall’industria tedesca delle macchine utensili nel terzo trimestre del 2018 sono stati inferiori del 2% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Gli ordini dalla Germania sono diminuiti dell’1% mentre quelli dall’estero sono diminuiti del 2%. Gli ordini sono aumentati del 7% nei primi nove mesi dell’anno. Gli ordini interni sono cresciuti del 20%, mentre quelli esteri sono aumentati dell’1%. “Gli ordini e la produzione sono destinati a rendere il 2018 un anno da record”, ha affermato il Dr. Wilfried Schäfer, direttore esecutivo della VDW (Associazione tedesca dei costruttori di macchine utensili) a Francoforte sul Meno. “Tuttavia, per la prima volta da più di un anno stiamo assistendo a una leggera flessione degli ordini: il boom sta gradualmente volgendo al termine e la domanda si sta normalizzando”, ha proseguito Schäfer. Da un lato, l’economia globale sta rallentando, con la crescita che si è arrestata nei mercati al di fuori dell’area dell’euro. D’altro canto, la forte domanda interna nella seconda metà del 2017, come evidenziato all’EMO di Hannover, sta ora provocando un calo dei livelli complessivi degli ordini. Infine, gli sviluppi globali – tra cui la diffusione dei conflitti commerciali, l’aumento del protezionismo, l’aumento dei prezzi del petrolio, l’elevata inflazione in vari mercati
emergenti, il debito incontrollato ecc. – sono inquietanti clienti, in particolare le piccole e medie imprese.

L’occupazione e l’utilizzo delle capacità produttive continuano a salire

Conta circa 73.700 dipendenti nell’agosto di quest’anno, la forza lavoro del settore rimane ai livelli record. Nel mese di ottobre del 2018, l’utilizzo della capacità produttiva era quasi completo. L’ultima volta che i livelli elevati sono stati registrati è stato a luglio 2012. “I colli di bottiglia di dipendenti, capacità e materiali continuano a essere le sfide più frequentemente menzionate dalle aziende”, ha spiegato Schäfer .

Produzione a livelli record e superiore alle aspettative

Nel complesso, le vendite sono aumentate del 13% nei primi nove mesi, secondo il sondaggio dell’associazione. “Non sarà possibile sostenere questa crescita a due cifre nel corso dell’anno, perché la produzione è salita alle stelle alla fine del 2017”, ha affermato Schäfer. Tuttavia, la forte crescita ha spinto l’associazione ad aumentare le previsioni di produzione di un ulteriore punto percentuale. La VDW prevede ora una crescita della produzione dell’8% a oltre 17 miliardi di EUR nel 2018. Tuttavia, Schäfer ha specificamente richiamato l’attenzione sulla rinnovata divergenza nelle prestazioni dei diversi settori e delle singole società. Le attrezzature per il taglio dei metalli, che hanno avuto un boom l’anno scorso, stanno ora crescendo molto più lentamente. Le attrezzature per deformazione, d’altra parte, stanno ancora crescendo molto.